ECHI DA UN DESTINO SOSPESO di Virginia Bernardi

Parto da dove il romanzo termina, senza però correre il rischio di svelare nulla di un racconto che è anche un thriller.
Quando leggi un romanzo e ti capita di avvertire una certa commozione, leggendo le ultime righe, allora vuol dire che quel romanzo, quelle parole, seppure inventate, hanno saputo toccare i punti giusti della tua sensibilità:

Continua a leggere

NA K14314 al Real Sito di Carditello

Il Real Sito di Carditello è un’antica dimora borbonica, adibita alla caccia ed all’allenamento di cavalli. Per molti anni, a causa di alterne vicende, è stato abbandonato al suo destino. Uno dei pochi che si è opposto al suo lento declino è stato Tommaso Cestore, l’angelo di Carditello, che morì proprio nella residenza la notte di Natale del 2013.

Continua a leggere

L'amore al tempo di Giancarlo Siani

L’amore al tempo di Giancarlo Siani

Quando ho terminato il libro “NA K14314. Le strade della Méhari di Giancarlo Siani”, pubblicato per la Alessandro Polidoro Editore, nell’epilogo ho scritto:

«Di solito, quando un lavoro di scrittura è terminato, si scrive FINE. Qui, no! Qui termino il mio racconto di un viaggio emozionante. Ora tocca ad altri proseguire. Scrivere altre parole. Cogliere altre emozioni. Qui l’imperativo è continuare a percorrere le strade della Méhari. Proseguire il viaggio. Non fermarsi. Non fermarsi neanche davanti ai dubbi e alle zone d’ombra. Continuare a diradare le nubi, a cercare la verità. Non importa chi sale su questa spiaggina. L’importante è che chi metterà le mani su questo sterzo, le metta con la consapevolezza di far camminare un messaggio, la passione di un’idea. Un’idea di libertà.»

Continua a leggere