Ancora senza volto gli assassini di Dario Scherillo, una vittima senza colpa

Il pubblico Ministero chiede l’archiviazione, ma i familiari non ci stanno

di Paolo Miggiano

Dario Scherillo, 26 anni, ucciso per l’errore di alcuni criminali durante la cosidetta faida di Scampia del 2004. Mancavano pochi giorni al Natale, ma per lui era in agguato la morte. Ne ho scritto in “Qualcun altro bussò alla porta” (Spot Zone Edizioni) ed in “La guerra di Dario. Vivere e morire a Napoli” http://www.tralerighelibri.it/Letterature. Quella di Dario Scherillo è una vicenda che seguo sin da quando il ragazzo perbene che era veniva narrato come un affiliato ad una delle fazioni di camorra in guerra tra loro. Ecco, diciamo che a Casavatore, accanto alla famiglia di Dario, ci sono stato quando ci dovevo essere e non eravamo in tanti. Questa però è un’altra storia.

Continua a leggere