Forcella, foto di Ciro Fusco

«Annalisa Durante è morta invano», ma non per tutti

«Oggi Annalisa grida dal Paradiso che la sua morte è stata vana». Sono le parole che don Luigi Merola ha pronunciato ed affidato al taccuino della giornalista de Il mattino Giuliana Covella, in occasione del diciassettesimo anniversario dall’assassinio di Annalisa Durante (Forcella, riscatto tradito «Annalisa morta invano», in Il Mattino 28 marzo 2021, p. 36), la quattordicenne uccisa a Forcella, nel cuore della capitale del meridione d’Italia, una sera di primavera, mentre era sotto la propria abitazione a conversare con la cugina e le sue amiche. Morì, perché fu colpita alla testa da un colpo di pistola esploso dall’ultimo erede del clan Giuliano nel tentativo di difendersi da un attacco degli esponenti del clan rivale, quello dei Mazzarella.

Continua a leggere

Ekatomére. Racconti tra Decameron e pandemia, l’antologia al tempo del Coronavirus – Il giornale letterario

Ekatomére. Racconti tra Decameron e pandemia” di Terra Somnia Editore sul Il Giornale Letterario. Attraversiamo questo tempo con il potere salvifico della scrittura che diventa terapia del tempo non solo per chi scrive, ma anche per chi leggerà questi racconti.

https://www.ilgiornaleletterario.it/2021/02/02/ekatomere-racconti-tra-decameron-e-pandemia-lantologia-al-tempo-del-coronavirus/