#discorsiindivenire e le Visioni in liberi versi a Caserta

“Brividi lessicali”, la metamorfosi di un saggista di cronaca in Visioni in liberi versi di Alessia Guerriero e le fotografie di Francesco d’Alessandro

Ho sempre scritto, scritto soprattutto di fatti di camorra e di criminalità organizzata, prediligendo una narrazione no fiction, che attinge alla cronaca nera del nostro Paese e della Campania in particolare. Credo che di questa narrazione, in un Paese troppo sbilanciato a concedere platee al male, ve ne sia ancora bisogno e continuerò a farlo, continuerò a raccontare la camorra, guardandola con gli occhi delle vittime.

Chi scrive, però, deve anche osare e non nascondo di aver osato, di aver sperimentato anche altre forme di letteratura, come la forma poetica, senza avere la pretesa di considerarla poesia, ma soprattutto tenendola nascosta, chiusa nel mio cassetto. Poi l’incontro con con le Istanze poetiche (anche quelle tenute più o meno custodite in una dimensione intima) di chi è stata capace di aprire quel cassetto e dirmi che sono un poeta e le parole nascoste sono venute alla luce. Il merito è stato di Alessia Guerriero, una giovane casertana di formazione giuridica con la predilezione per l’arte e la cultura e che scrive istanze in forma poetica. Lei è convinta, io molto meno, che la mia forma di scrittura sia poetica e così la sua determinazione è stata tale che alla fine le sue e le mie istanze si sono indissolubilmente unite e ne è nato un progetto che si è allineato, adattato alle fotografie in bianco e nero di Francesco d’Alessandro e ne abbiamo realizzato una mostra che, nello stile di #discorsiindivenire di proporre la cultura e l‘arte in luoghi diversi, si è tenuta la sera del 28 febbraio scorso presso lo store Andrea De Lucia di Caserta.

Di seguito, per lasciarne traccia, propongo un esaustivo articolo di Alessia, pubblicato sulla rivista Arti e spettacolo https://www.artiespettacolo.it/a-caserta-terzo-appuntamento-con-la-rassegna-letteraria-discorsiindivenire/?fbclid=IwAR1ra-_ehoLWIgg1_FJrDXeOERIOkTE1qttTJE0e4YDkNuJaAM6XqOY1htY , una intervista realizzata da Maria Beatrice Crisci con la sua OndawebTV al termine dell’incontro https://www.facebook.com/ondawebtv.it/videos/192303772035378/ , il catalogo della mostra “Visioni in liberi versi” e alcune immagini (la maggior parte scattate dal fotografo Pino Attanasio) di una serata indimenticabile, quando una strada del centro storico di una città sempre più deserto culturale, si è popolata al riecheggiare dei “brividi lessicali” che Alessia Guerriero ed io abbiamo recitato da un piccolo palco dello store Andrea De Lucia. Buona lettura e buona visione.

CATALOGO PAGINE AFFIANCATE

VISIONI FRONTE RETRO